titolo

La parola 'DÚcoupage' deriva dal francese 'dÚcouper', che letteralmente significa ritagliare.
Per prima cosa, dovete trovare un oggetto che vorreste rinnovare. Nell'immagine che vi presentiamo in questa pagina, per esempio, l'oggetto in questione Ŕ un vecchio portasale. L'idea l'abbiamo presa dal mensile Le idee di Casa Mia, ma voi potete comunque utilizzare ci˛ che pi¨ vi piace. Infatti, il bello del dÚcoupage Ŕ proprio la possibilitÓ che offre di decorare qualsiasi materiale, dal legno al metallo, ma anche vetro e ceramica, fino ad arrivare alle pareti della vostra casa.

portasale portasale decupato portasale

Ecco un esempio pratico: a destra un portasale di legno grezzo, al centro e a sinistra, due identici portasale decupati con motivi diversi

Ovviamente, a seconda del materiale che userete, vanno rammentate alcune accortezze. Per esempio, se usate un oggetto di legno, vi si presenterÓ una superficie ruvida che andrÓ carteggiata prima di stendere il colore acrilico e, in alcuni casi, se volete ottenere un effetto particolarmente curato, sarÓ necessario usare un fondo (gesso, acrilico, smalto).
Di contro, se usate una superficie liscia come il metallo, dovrete procedere a un'accurata pulizia dell'oggetto con un panno e alcool, per poi passare una mano di 'aggrappante', anche quest'ultimo da scegliere tra prodotti acrilici o a solvente. Alcuni, inoltre, hanno anche proprietÓ antiruggine, e quindi sono consigliabili soprattutto su oggetti datati, e che presentino giÓ qualche imperfezione.
Una volta preparato l'oggetto come illustrato, si procede a colorarlo. Anche qui potrete usare sia colori acrilici o smalti, ma noi vi consigliamo i primi che sono pi¨ facili da trattare, e che non richiedono particolari solventi. Quando preparate il colore, rammentate sempre che una volta asciutto tenderÓ a scurire. Quindi per una tonalitÓ molto chiara vi dovete regolare di conseguenza.

Aspettate che il colore sia ben asciutto (se andate di fretta vi potete aiutare con un phon avendo cura di non avvicinarlo troppo all'oggetto), e preparatevi al dÚcoupage vero e proprio.
Scegliete la figura che volete trasferire sul vostro oggetto, e ritagliatela accuratamente. Si pu˛ usare carta di ogni tipo, anche se sono in commercio bellissime carte specifiche (alcune addirittura giÓ ritagliate).
Prendete la colla (vi rimandiamo alla nostra sezione materiali per i tipi di colla che si posso usare), e stendetene uno strato uniforme sull'oggetto, dopo aver studiato bene il punto in cui andrete a posizionare il decoro. Quindi procedete all'incollaggio, avendo ben cura che non si formino grinze e bolle d'aria.

Una volta che il primo strato di colla si sarÓ ben asciugato, passate un successivo strato di colla uniforme.
Alcune colle funzionano anche come vernici finali, ma noi vi consigliamo di usarne apposite.
Attendete che tutto sia perfettamente asciutto e rifinite con vernici finali che potrete scegliere sia lucide che satinate.
Pi¨ mani di vernice finale, significano un lavoro migliore, perche' l'effetto ultimo dovrÓ essere quello di una superficie perfettamente liscia, difficile da distinguere perfino da una pittura. Alcuni lavori vengono eseguiti addirittura con 50 mani di vernice finale, anche se di solito si ottiene un risultato ottimo anche con 5/10 mani.

barra movimento
rione garbatella
home tecnica materiali galleria lavori carta virtuale guestbook email-us back to homepage email-us vai ai materiali